POVERA ITALIA, POVERI ITALIANI!

E’ comune pensiero nella testa degli italiani che SUPERMONTI sia il baluardo posto alla salvezza del nostro paese. Il prof. Monti è idolatrato (chiunque è nelle condizioni di fare il liquidatore fallimentare, aumentando benzina, tabacco e tasse). Gente comune, politici e quant’altro peccano solo pensando che possa governare il nostro paese per i prossimi anni.

Quanti si sono destati da un sogno che piuttosto è da considerare un incubo?


LIBERA RIFLESSIONE SULLA TAV.

Se sforzandoci solo per un attimo, congelando per un istante le nostre convinzioni politiche fonte di condizionamento, guardassimo armati di obiettività e realismo la situazione economica del nostro paese dannatamente in bilico sul filo della bancarotta, tanto da rinunciare al lusso delle Olimpiadi, non possiamo in tutta onestà intellettuale, ammettere che pensare alla TAV significa costruire l’ennesima e inutile “cattedrale nel deserto”.